Gli scenari dell’adozione in Toscana tra adozione nazionale e adozione internazionale

Collana Infanzia, adolescenza e famiglia

Gli scenari dell’adozione in Toscana tra adozione nazionale e adozione internazionale

Collana di pubblicazione: 
Collana Infanzia, adolescenza e famiglia

È online il report Gli scenari dell’adozione in Toscana tra adozione nazionale e adozione internazionale, un’analisi del fenomeno adottivo nella nostra regione elaborata dal Centro regionale sui dati messi a disposizione dal Tribunale per i minorenni di Firenze al 31 dicembre 2019.

Di seguito si riportano alcuni dati del volume.

Le coppie aspiranti adottive residenti in Toscana. Nel 2019 le coppie richiedenti adozione al Tribunale per i minorenni di Firenze residenti in Toscana erano 251, contro le 238 del 2018. Un dato in lievissimo aumento che tuttavia occorre leggere in un’ottica più ampia, considerando un arco temporale di riferimento almeno decennale dal quale emerge un fortissimo ridimensionamento del fenomeno: si passa infatti dalle 493 coppie del 2010 alle 310 del 2015, fino alle già citate 251 del 2019, per una diminuzione percentuale nel decennio considerato del 49%.
Il 2019 è anche l’anno di un nuovo scarto in avanti dell’età media delle coppie richiedenti adozione che sembrava invece essersi attenuato nei due anni precedenti. Per gli uomini si raggiunge l’età media di 43 anni, mentre per le donne si sale a 41,4 anni (soglie mai raggiunte in passato).

L’adozione nazionale. Nel 2019 i bambini adottati con adozione nazionale presso il Tribunale per i minorenni di Firenze erano 42, 7 in più rispetto all’anno precedente e sostanzialmente in linea con l’andamento generale del fenomeno che negli anni passati è oscillato tra le 30 e le 50 unità.

L’adozione internazionale. Continua a diminuire anche il numero dei bambini e dei ragazzi adottati all’estero in adozione internazionale: nel 2019 erano 123, per una riduzione del 65%.
Per quanto riguarda la provenienza, il Paese di origine da cui è arrivato il maggior numero di minorenni si conferma anche nel 2019 l’Ungheria: si registrano 26 adozioni di bambini ungheresi per un’incidenza percentuale del 25% sul totale degli adottati. Al secondo posto si trova la Russia con 14 adozioni, per un’incidenza del 14%; a seguire, l’India con 12 adozioni (12%) e la Colombia con 11 adozioni (11%).