Bambini, ragazzi e famiglie

La Convenzione ONU sui diritti dal fanciullo afferma il diritto del minore a crescere nella propria famiglia.

Gli Stati sono tenuti ad adottare tutte le misure necessarie affinché la famiglia, anche in contesti problematici e di fragilità, possa svolgere a pieno il proprio ruolo per assicurare al minore la protezione e le cure necessarie al suo interesse ed al suo sviluppo soprattutto nell’ottica di prevenzione dell’allontanamento, che non può essere considerato, salvo che in determinate e gravi circostanze,  un intervento di prima istanza.

In questa prospettiva si devono posizionare e ri-calibrare costantemente le politiche nazionali e regionali di intervento con marcata attenzione alla qualificazione ed allo sviluppo di un sistema di di sostegno e promozione della genitorialità. L’obiettivo è quello di assicurare ai nuclei familiari in situazioni di vulnerabilità una rete formale e informale di servizi del territorio come opportunità concreta per la costruzione di un sistema di corresponsabilità orientato a valorizzare e sostenere le capacità educative, di accudimento e crescita dei figli, nonché ad intercettare i potenziali fattori di rischio e di trascuratezza per  trasformarli in potenzialità.
 

IN EVIDENZA

Regione, al via la settima fase del Programma Pippi

La Regione Toscana, con deliberazione di Giunta Regionale 22 gennaio 2018 n. 45, ha stabilito di proseguire il percorso di sviluppo e consolidamento relativo al Programma nazionale Pippi, attraverso l’adesione alla settima fase dell’iniziativa (Pippi 7). | leggi tutto

 

AGGIORNAMENTI

Vai all'elenco di tutti i contenuti relativi alla tematica Bambini, ragazzi e famiglie pubblicati nel sito >>.